La “Trapassjuoni”

Centro Studi Sortino Antica
29 maggio 2019 ore 19.00
Galleria Museografica Comunale Sortino

Grande successo ieri a Sortino per la  “recita in LINGUA siciliana” della Trapassjuoni, espressa in forma di lettura recitativa.
Questo evento è una replica voluta da Carmencita Bruno che ha coinvolto Gioacchino Bruno, responsabile dell’Antiquarium medievale di Sortino, l’evento già messo in scena a Floridia il 18 aprile 2019 a centro JERNA.

Molti si sono chiesti cosa è  la “Trapassjuoni”?
Giuseppe Mazzarella autore e interprete così la descrive: L’opera trae origine da un’antica usanza vissuta nelle case floridiane: durante i 40 giorni di Quaresima, veniva tramandato oralmente il contenuto di un vangelo apocrifo. Racconta come sia avvenuto il trapasso della assunzione della madonna in cielo.
È una lettura espressiva nata dall’incontro con la professoressa Antonella Mastroianni, la quale ha curato la regia. La prima volta che le ho fatto ascoltare a braccio Trapassjuoni si è stupita del fatto che conoscessi così bene un contenuto di cui lei non aveva memoria: la nonna dalla quale avevo registrato la Trapassjuoni, è infatti anche nonna della professoressa Mastroianni. Si sono proposti come pionieri di questa rappresentazione inedita: Maria Burgio, Milena Mazzarella, Carmelo Carpinteri e Pippo Mudanò. Hanno dimostrato un grande interesse nel riprodurre un documento. Hanno cercato di rispettare al meglio accenti e termini, al fine di non snaturare la narrazione stessa.

Per un approfondimento si può leggere l’articolo:  Pubblicato da whipart.it

Per essere sempre aggiornati sulle nostre iniziative.
E’ possibile scaricare l’App. MUSEIBLEI
da Play Store per Android Smartphone


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *